PSL “Valle del Crati” – Bando qualificazione delle risorse umane e del sistema territoriale locale

PSL “VALLE DEL CRATI” – BANDO DI SELEZIONE N° 10
QUALIFICAZIONE DELLE RISORSE UMANE E DEL SISTEMA TERRITORIALE LOCALE
PSR CALABRIA 2007-2013 MISURA 4.1.3 DELL’ASSE IV APPROCCIO LEADER
MISURA 3.3.1 DEL PSR CALABRIA – “FORMAZIONE E INFORMAZIONE ”
AZIONE 1 “Formazione a favore degli operatori economici impegnati nei settori che rientrano nell’asse III”

1. Ente concedente: Gruppo di Azione Locale Valle del Crati S.c. a r. l., con sede in ROSE (CS) – C/da Petraro, 37 – Telefax. 0984/903161.

2. Oggetto della selezione: La Misura è rivolta al sostegno di interventi per attività di formazione a favore degli operatori economici operanti nell’ambito dell’Asse III del PSL.
I corsi di formazione saranno volti a qualificare e riqualificare il capitale umano dell’area sui seguenti temi: diversificazione delle attività agricole e dell’economia rurale,
turismo e attrattività dei territori rurali, trasformazione agroalimentare e commercializzazione dei prodotti locali inclusa la piccola ristorazione.
I progetti ammissibili a contributo devono fare riferimento ad interventi di formazione/riqualificazione per le seguenti figure:
1. Operatori del turismo rurale: la gestione dell’azienda diversificata.
2. Operatori del settore artigianale/commerciale in ambito agroalimentare: tecniche di trasformazione, conservazione e commercializzazione di prodotti di qualità.

Le categorie di spese oggetto di agevolazioni sono dettagliatamente specificate all’interno del Capitolato e delle disposizioni attuative e procedurali.
Non sono ammissibili a contributo tutte le spese specificatamente escluse dalla normativa e dai documenti comunitari, nazionali e regionali.

3. Entità del contributo pubblico concedibile: La disponibilità finanziaria del GAL Valle del Crati per la realizzazione di ciascun singolo corso previsto dal presente bando, su
un numero minimo di 14 allievi, ammonta ad euro 35.714,29 di cui 25.000.00 di contributo pubblico. Ogni singola proposta dovrà essere obbligatoriamente articolata su tale
importo. La percentuale massima di contributo pubblico erogabile in conto capitale, non può in ogni caso superare il 70% dell’intero importo progettuale ammesso.

4. Soggetti beneficiari e requisiti di ammissibilità: Possono presentare domanda di aiuto organismi pubblici e privati che si assumono la responsabilità della formazione e in
possesso dei requisiti specificati nel bando.
La domanda di finanziamento può essere presentata da:
a) enti di formazione professionale accreditati presso la Regione Calabria che abbiano una sede accredita nell’Area Leader “Valle del Crati”;
b) raggruppamenti in ATS (Associazione Temporanea di Scopo) o ATI (Associazione Temporanea di Impresa), composti da diversi soggetti, con il vincolo che al proprio
interno ci sia almeno un ente di formazione (con il ruolo di capofila) con sede di formazione accreditata nel territorio del GAL Valle del Crati.
I soggetti proponenti (in caso di ATS il capofila) dovranno dimostrare esperienza professionale in ambito formativo non inferiore a tre anni.

I destinatari dell’intervento devono essere residenti in uno dei 19 comuni dell’Area Leader “Valle del Crati” e specificatamente: Altomonte, Bisignano, Cerzeto, Cervicati,
Fagnano Castello, Lattarico, Luzzi, Malvito, Mongrassano, Montalto Uffugo, Roggiano Gravina, Rose, Rota Greca, S. Benedetto Ullano, S. Marco Argentano, S.
Martino di Finita, S. Vincenzo la Costa, S.ta Caterina Albanese, Torano Castello.
I soggetti coinvolgibili nelle iniziative formative sono i seguenti in ordine di preferenza:
a) imprenditori agricoli e/o membri della famiglia agricola e/o operatori economici, negli ambiti dell’Asse III del PSR Calabria 2007/2013, afferenti al sistema turistico/
agrituristico, agroalimentare e commerciale, e della piccola ristorazione;
b) personale dipendente delle aziende di cui al precedente punto a);
c) disoccupati o inoccupati che abbiano compiuto il 18° anno di età, siano residenti in uno dei comuni ricadenti nell’Area Leader “Valle del Crati” ed interessati a
intraprendere attività imprenditoriale negli ambiti di intervento di cui al precedente punto a).

Alla data di presentazione della domanda di agevolazione, a pena di inammissibilità, i soggetti proponenti devono possedere i seguenti requisiti:
– atto costitutivo ovvero protocollo d’intesa per la costituzione dell’ATS/ATI successiva all’aggiudicazione;
– certificato d’iscrizione alla C.C.I.A.A. (rilasciabile in quanto il GAL è soggetto privato) per l’attività per la quale si chiede il contributo, del proponente o del capofila nel caso
di ATS/ATI, rilasciato in data non anteriore a tre mesi a quella della presentazione della domanda;
– DURC con data non antecedente a mesi tre o modulo di inoltro della richiesta con relativo CIP;
– documentazione attestante l’accreditamento dell’Ente e della sede (nel caso di ATS/ATI almeno per il soggetto capofila);
– curriculum professionale del soggetto proponente e curriculum di ciascuno dei componenti l’eventuale ATS/ATI;
Inoltre, ai fini dell’ammissibilità, la domanda di aiuto dovrà essere presentata nei termini indicati nei successivi punti e corredata di tutta la documentazione richiesta nel
Capitolato delle disposizioni attuative e procedurali disponibile presso la sede del GAL Valle del Crati.

5. Tempi di esecuzione: La realizzazione dell’intervento ammesso a finanziamento, pena in caso di inosservanza la declaratoria di decadenza del contributo, dovrà essere
avviata entro 30 giorni dalla stipula della convenzione e dovrà essere completata, a seconda della tipologia di progetto, entro un termine variabile compreso tra i 6 e gli 8 mesi.
6. Informazioni e Capitolato delle disposizioni attuative e procedurali sono disponibili presso la sede del GAL Valle del Crati in Rose C/da Petraro n° 37 (Bivio Rose –
edificio scuola), nei giorni di lunedì e giovedì dalle ore 9,30 alle ore 12,30 e di mercoledì dalle ore 14,30 alle ore 17,00, ove sarà possibile ritirare:
a. l’apposito Capitolato delle disposizioni attuative e procedurali contenente la descrizione analitica dei criteri per l’assegnazione e concessione del contributo nonché
l’elenco della documentazione da allegare alla domanda di aiuto;
b. i moduli degli allegati indispensabili per la presentazione della domanda di aiuto. Tali moduli sono altresì scaricabili dal sito www.galcrati.it.
7. Termini per la presentazione della domanda di aiuto: le domande volte ad ottenere la concessione degli aiuti, formulate esclusivamente sugli appositi modelli, devono
essere prodotte utilizzando la procedura informatica messa a disposizione da ARCEA e disponibile mediante il portale SIAN presso i Centri di Assistenza Agricola (CAA)
convenzionati.
Le domande di aiuto, così come restituite dal SIAN, devono essere presentate in forma cartacea, complete della documentazione indicata nel Capitolato e di un elenco
riepilogativo della stessa, entro 35 giorni dalla data di pubblicazione del bando, ovvero entro il 26/11/2013, in doppia copia, al Gal Valle del Crati – C/da Petraro N° 37
(Bivio Rose) – 87040 ROSE (CS), con la seguente modalità:
spedizione della domanda e documentazione allegata in plico chiuso a mezzo raccomandata A/R tramite il servizio Poste Italiane o a mezzo di poste private munite di
apposita autorizzazione ministeriale, riportante la dicitura “PSR Calabria 2007-2013 – PSL “Valle del Crati” – Bando n° 10 – Misura 3.3.1 – Azione 1” e gli estremi del
soggetto richiedente; per la verifica del rispetto dei termini di presentazione, farà fede il timbro postale di partenza. Il GAL non risponde di eventuali disguidi postali che non
consentono l’arrivo della domanda entro 10 giorni dalla scadenza dei termini. Per ogni corso che si intende proporre a finanziamento deve essere prodotta apposita proposta
progettuale con relativa documentazione da presentare in apposita busta. Il soggetto beneficiario che intende concorrere ad entrambi i due corsi dovrà, dunque, far pervenire due
proposte in due distinti plichi.

Le domande spedite/pervenute oltre i termini previsti, le domande spedite in data antecedente a quella di pubblicazione del bando di selezione, nonché quelle non compilate
secondo quanto previsto dagli allegati al Capitolato o mancanti della documentazione richiesta, non saranno esaminate ai fini dell’ammissibilità e saranno dichiarate non
ricevibili.
La domanda ed i relativi allegati dovranno essere sottoscritti dal richiedente in forma autenticata a norma di legge vigente, pena l’irricevibilità.
Le richieste verranno esaminate e valutate dal GAL, secondo i criteri e le modalità riportati nel Capitolato.

ROSE, 23/10/2013 GAL Valle del Crati
Il Presidente (Stefano Leone)

Lascia un commento