Confagricoltura Cosenza: l’ordinanza del Comune di Cosenza, che dispone il temporaneo divieto di transito e il divieto di sosta con rimozione su Via Piave, è dannosa e controproducente

Confagricoltura Cosenza esprime la propria disapprovazione per il provvedimento amministrativo adottato recentemente dal Comune di Cosenza, il quale ha disposto il divieto di transito nell’area ZTL tramite il varco n 1 -Via Piave,  per tutti i giorni, feriali e festivi, dal 1 dicembre 2018 al 6 gennaio 2019, dalle ore 10:00 alle ore 20:00.

“L’ordinanza in questione − ha commentato la Presidente di Confagricoltura Cosenza, Paola Granata – ha il demerito di congestionare il traffico sulle aree limitrofe e di impedire l’agevole accesso ai nostri Uffici da parte delle centinaia di imprenditori agricoli che provengono da tutta la provincia”.

“In aggiunta, il divieto di sosta con rimozione, imposto su Via Piave, nel tratto da Via Trento a Piazza G. Mancini, per tutta la sua estensione  − ha affermato Paola Granata – costringe il grosso bacino di utenti di Confagricoltura Cosenza, i quali ogni giorno giungono nei nostri Uffici per svolgere tutte le innumerevoli incombenze che già gravano sulle loro aziende e che necessariamente devono essere espletate presso la nostra sede, a impiegare tempo e risorse aggiuntive nella ricerca del parcheggio. Operazione, questa, resa ancora più ardua dalla presenza di altri varchi ZTL e dalla chiusura di Viale Parco”.

“Auspichiamo – ha concluso la Presidente Granata – che, considerati i numerosi disagi causati dal provvedimento di limitazione del traffico e di sosta, che andranno ad aggravarsi con l’approssimarsi del periodo festivo, il Comune di Cosenza possa riconsiderare più equamente tutti gli interessi coinvolti e di conseguenza annullare in autotutela l’ordinanza, o, quantomeno, adottarne una nuova che sia meno pregiudizievole per le suddette categorie coinvolte”.